Unesco Sites of Italy: San Gimignano

ITA:

Siti Unesco d’Italia: San Gimignano
View of San Gimignano Tuscany

Use player to listen to Italian version

English

About an hour south of Florence is the medieval town of San Gimignano, a Unesco World Heritage site since 1990. During the Middle Ages, its location in Val d’Elsa, 56 km south of the Tuscan capital, provided an important rest stop for pilgrims traveling to or from Rome on the Via Francigena.

San Gimignano is famous today for its fortified tower houses, a skyline that has become famous all over the world.  

According to Unesco, “the Historic Center of San Gimignano is a cultural site of exceptional value, since it has treasured its architectural homogeneity and its original urban layout. The buildings within the town’s double wall provide a shining example of medieval architecture with influences of Florentine, Sienese, and Pisan styles from the 12th to the 14th century.”

San Gimignano is an exceptional example of a medieval town because it contains, within a limited area, all the typical elements of urban life in the Middle Ages: squares and streets, towers and tower houses, noble palaces rich in stone and terracotta decorations, late Roman churches, wells and sources. 

Only 14 of the original towers survive (it is thought there were 72) and they contribute to the preservation of the atmosphere and feudal aspect of San Gimignano, which became independent in 1199; between the 11th and the 13th century, it was controlled by noble families and upper middle-class merchants who built the towers as symbols of their wealth and power.

In addition, San Gimignano contains a series of masterpieces of 14th and 15th century Italian art in their original architectural settings, such as the frescoes in the Cathedral by Taddeo di Bartolo, Benozzo Gozzoli and Domenico Ghirlandaio.

Italian

Circa un'ora a sud di Firenze si trova la città medievale di San Gimignano, patrimonio mondiale dell'Unesco dal 1990. Durante il Medioevo, la sua posizione in Val d'Elsa, 56 km a sud del capoluogo toscano, costituiva un'importante luogo di sosta per i pellegrini in viaggio da o verso Roma sulla Via Francigena.

San Gimignano è famosa oggi per le sue case-torri fortificate, uno skyline che è diventato famoso in tutto il mondo.

Secondo l'Unesco, “il centro storico di San Gimignano è un sito culturale di eccezionale valore, dal momento che ha fatto tesoro della sua omogeneità architettonica e del suo originale assetto urbano. Gli edifici all'interno della doppia cerchia di mura della città rappresentano un brillante esempio di architettura medievale con influenze degli stili fiorentino, senese e pisano dal XII° al XIV° secolo.”

San Gimignano è un esempio eccezionale di città medievale perché contiene, in un'area limitata, tutti gli elementi tipici della vita urbana nel Medioevo: piazze e strade, torri e case-torri, palazzi nobiliari ricchi di decorazioni in pietra e terracotta, chiese tardo romane, pozzi e fonti.

Si sono conservate solo 14 delle torri originali (si stima ve ne fossero 72), le quali contribuiscono al mantenimento dell'atmosfera e dell'aspetto feudale di San Gimignano, che divenne indipendente nel 1199; tra l'XI° e il XIII° secolo, fu controllata da famiglie nobili e mercanti della classe agiata che costruirono le torri come simboli della loro ricchezza e potere.

Inoltre, San Gimignano contiene una serie di capolavori dell'arte italiana del XIV° e XV° secolo nelle loro ambientazioni architettoniche originali, come gli affreschi nella Cattedrale ad opera di Taddeo di Bartolo, Benozzo Gozzoli e Domenico Ghirlandaio.

More Dual Language Articles...